Ti trovi in: Home Page / News

INAUGURATA LA 46^ EXPOMEGO

22/02/2018

150 espositori a Gorizia fino a domenica 25 febbraio

INAUGURATA LA 46^ FIERA CAMPIONARIA EXPOMEGO

150 ESPOSITORI IN FIERA A GORIZIA FINO A DOMENICA 25 FEBBRAIO CON INGRESSO LIBERO

Numerosi gli eventi a programma: special event 2018 “Jota Fest - Sapori di un territorio”

 

 

Non sono poche 46 edizioni. A raggiungere questo significativo traguardo è la Fiera Campionaria Expomego che dalle 15.00 di questo pomeriggio e fino a domenica 25 febbraio concentra nel quartiere fieristico di Gorizia l’offerta di 150 aziende del Friuli Venezia Giulia e di altre regioni italiane e di aziende slovene, in particolare dalla Goriška e dai territori che si trovano lungo il confine con l’Italia.

I visitatori, attesi numerosi da tutto l’isontino, dall’intera regione e in particolare dalla Slovenia, trovano negli stand prodotti, materiali, servizi  e utili consigli che vanno dall’arredamento ai sistemi per il risparmio energetico, dai casalinghi alla biancheria per la casa, dai serramenti all’edilizia, dai prodotti enogastronomici alla promozione turistica.

Expomego è un esempio concreto di collaborazione transfrontaliera tra istituzioni ed è un evento promozionale importante per le imprese che in fiera possono creare e rafforzare relazioni commerciali con un pubblico molto vasto.   Fondamentale in questo senso è stato l’accordo di collaborazione sottoscritto nel 2013 tra Udine e Gorizia Fiere e Camera territoriale artigianale imprenditoriale di Nova Gorica per il rilancio dell’economia nell’area transfrontaliera.

Dialogo e cooperazione transfrontaliera caratterizzano ormai da anni anche l’inaugurazione di Expomego (oggi alle 17.30 al padiglione D) con gli interventi di Luciano Snidar, Presidente di Udine Gorizia Fiere;  Zoran Simčič, Presidente Camera Regionale Imprenditoria Artigiana di Nova Gorica; Michela Nobile, Consigliere della Camera di Commercio della Venezia Giulia; Branko Meh, Presidente Camera dell’Artigianato della Slovenia, Rodolfo Ziberna, Sindaco di Gorizia; Matej Arčon, Sindaco di Nova Gorica. 

Come da tradizione,  agli interventi delle autorità e al taglio del nastro segue la visita ai padiglioni con “tappa obbligata” nello stand della Camera di Nova Gorica per il “Goriški dan”.  Ma non è tutto: a completare la cerimonia inaugurale è l’evento speciale gastronomico “Jota Fest – Sapori di un territorio”.

Come un gran numero di altri piatti regionali, la Jota si differenzia da luogo a luogo per una serie di circostanze favorevoli o avverse alla gente che la consumava. Era fatta di niente nei paesi più isolati e, di conseguenza, più poveri; con ingredienti diversi e/o più sostanziosi e nutrienti nelle zone dove la terra lo permetteva. La Jota diventava perfino una pietanza ricca e ricercata in alcune zone che la storia aveva privilegiato, come il Goriziano e il Tergestino in cui è riconoscibile l'influsso determinante della cultura mitteleuropea che si respirava nelle due città suddite dell'Impero autro-ungarico. Piatto tipico della Venezia Giulia, la Jota è diffusa anche nel litorale sloveno, in Carnia, nella zona di Tolmino e in quella di Caporetto.

In Fiera, per l’inaugurazione di Expomego, l’incontro-confronto fra culture diverse si traduce nella presentazione e degustazione di ricette tipiche italiane e slovene della Jota: Davide Morsolin, noto chef isontino, interpreta la Jota nella ricetta triestina con i capuzi e in quella delle Valli del Natisone con la brovada. Due le varianti slovene proposte dallo chef Matej Vodan della trattoria Ošterija Žogica di Solkan che utilizza rape, patate, fagioli, pancetta e salsiccia.

La Jota potrà essere degustata ogni giorno dai visitatori di Expomego nell'area di ristoro del padiglione D dove sarà possibile assaggiare anche il goulash, palacinke e strudel, prodotti che hanno caratterizzato la passate edizioni di Expomego.

L’Associazione Contemporanea Gioiellodentro continua il percorso della mostra Metamorfosi presentando ad Expomego una selezione di gioielli sempre dedicati al materiale di scarto, riutilizzato. Anche in questa mostra il valore della creazione non è legato alla preziosità del materiale, ma alla trasformazione, in quanto ogni oggetto usato fa parte della quotidianità, quindi in un certo senso diventano i nuovi materiali preziosi, che grazie all’abilità  di artisti artigiani rinascono a nuova vita.

Gli artisti che espongono in Exhibition Metamorfosi, al padiglione A:

Angela Bassi 

Elettra Cuivrè 

Elisabetta Nevola 

Francesca Canapa 

Michela Boschetto  

Sabrina Bottura 

Sergio Figar 

Serena Pucci 

Curata da Francesca Canapa, Presidente dell'Associazione Contemporanea Gioiellodentro,  l’esposizione è promossa da Confartigianto Imprese Gorizia e Udine e Gorizia Fiere SpA. Il concetto di metamorfosi fa da filo conduttore tra l’esposizione in Expomego e la Mostra visitabile fino al 25 aprile in Fondazione Cassa di Risparmio Gorizia.

Ogni giorno Expomego propone numerosi eventi e dimostrazioni che rendono ancora più utile e piacevole la visita tra gli stand della Campionaria: concerti di musica tradizionale, laboratori di merletto goriziano a fuselli, lettura di poesie, dimostrazioni e applicazioni di macramè, costruzioni di scarlesche, restauro e intaglio del legno, lavorazione e decorazione di ceramica artistica....
Tutti eventi gratuiti, come gratuito è l'ingresso a Expomego.

 

Orario al pubblico per visitare Expomego:

giovedì 22 venerdì 23 febbraio dalle ore 15.00 alle 20.00

sabato 24 e domenica 25 febbraio dalle ore 10.00 alle 20.00

Jota Fest aperta ogni giorno fino alle 22.00

www.udinegoriziafiere.it

 


Indietro